Doppio possesso palla e navetta | YouCoach Salta al contenuto principale

Doppio possesso palla e navetta

Doppio possesso palla e navetta

 
Obiettivo
Materiale
  • 8 cinesini
  • 2 coni
  • 10 casacche (rosse in figura)
  • Palloni
Preparazione
  • Area di gioco: 35x70 metri
  • Giocatori: 20
  • Tempo di svolgimento: 28 minuti
  • Numero di serie: 4 da 5 minuti (con 2 minuti di recupero passivo dopo ogni serie)
Sommario Obiettivi Secondari
Possesso palla e navette per allenare le capacità condizionali, le proprietà tecniche e cognitive di ogni giocatore
Potenza anaerobica, Potenza aerobica, Resistenza alla velocità, Tecnica di frenata, Tecnica di accelerazione, Corsa con cambi di direzione, Trasmissione, Intercetto, Mobilità, Triangoli di possesso, Possesso palla, Pressing
Organizzazione

Creare, con i cinesini, due aree di gioco vicine di 35mt di profondità x 25 metri di larghezza distanziate tra loro da una zona neutra centrale di circa 20 metri. Al centro della zona neutra posizionare 2 coni distanti tra loro 10 metri e distanti dai due campi di possesso palla 5 metri ciascuno (come in figura). All'interno di entrambi i campi si gioca un 5 contro 5 (giocatori rossi contro bianchi in figura). Attorno alle due aree di gioco, dove si svolgono i possessi palla, posizionare dei palloni in modo da dare continuità al possesso palla se i palloni utilizzati dovessero finire fuori dal perimetro di gioco. Anche l'allenatore è consigliabile che tenga dei palloni vicini, per metterli in gioco velocemente in uno od entrambi i campi in sostituzione dei palloni calciati lontani dai giocatori durante i possessi palla. 

Descrizione
  • Su entrambi i campi si giocano partite per un totale di 4 minuti di possesso palla ad alta intensità (5 contro 5)
  • Dopo circa un minuto, i giocatori che si stanno sfidando in una zona di possesso palla, devono cambiare il campo di gioco effettuando una navetta all'interno della zona neutra
  • Entrando nell'altro campo i giocatori cercano di conquistare subito la palla a favore della propria squadra per ricominciare il possesso contro la squadra avversaria
  • Per ogni serie quindi si eseguiranno: quattro possessi palla da circa 1 minuto e quattro navette nei trasferimenti da un campo all'altro (tempo di trasferimento a navetta circa 10"/12")
  • Si avrà un tempo totale di lavoro di 5 minuti: 4 minuti di possessi palla ed 1 minuto circa per l'esecuzione delle quattro navette di trasferimento da un campo all'altro
  • Al termine di ogni serie concedere ai giocatori almeno 2 minuti di recupero 

 

 

  • Ogni navetta deve essere affrontanta nelle seguente maniera (totale 3 scatti con 2 cambi di direzione):
    • Da 0 a 15 metri (15 metri di progressione)
    • Da 15 a 5 metri (10 metri di progressione)
    • Da 5 a 20 metri (15 metri di progressione)

 

Come affrontare la navetta

Regole
  • Nell'affrontare le navette ogni giocatore esegue due cambi di direzione (per navetta): cercare di cambiare sempre gamba di appoggio nel cambio direzione per non caricare sempre lo stesso arto
  • Tocchi liberi a disposizione dei giocatori durante i possessi palla
Varianti
  1. Cambiare le distanze tra i coni e quindi le misure delle navette
  2. Cambiare il numero di giocatori nei possessi o introdurre il jolly nel caso di numero dispari di giocatori (il jolly giocherebbe con chi è in possesso palla ed eseguirebbe le navette come tutti gli altri giocatori)
  3. Dare un numero di tocchi limitati a disposizione dei giocatori nel possesso palla
Temi per l'allenatore
  • Incitare continuamente i giocatori a tenere alta l'intensità per tutta la durata della serie
  • Eseguire la navetta alla massima velocità
  • Dare continuità ai possessi palla tenendo palloni vicini senza concedere grosse pause durante il gioco
  • Controllare le varie velocità di pensiero, di decisione, di reazione dei giocatori durante il possesso palla
  • Creazione triangoli di possesso, utili a evitare il giocatore avversario, racchiudendolo all'interno dei triangoli stessi
  • Curare la reazione alla transizione negativa, perso il possesso, il giocatore più vicino al pallone pressa l'avversario mentre i compagni accorciano sui rispettivi riferimenti

Articoli correlati